Danimarca Europa Food Tips&Tricks

Cosa mangiare in Danimarca: i piatti della tradizione!

By
on
21/12/2017

This post is also available in: it en

Il rapporto con il cibo dei danesi è molto diverso da quello della maggior parte degli italiani: i pasti sono frugali ma pur sempre soddisfacenti.

La cucina danese è ricca di carboidrati, pesce e carne. Questo è dovuto al clima rigido che impone una cucina ricca da un punto di vista calorico.

Le carni sono spesso cucinate arrosto e insaporite con frutta (prugne, mele o albicocche secche) o in forma di polpette. I cereali più consumati sono il frumento, la segale e l’avena. I cereali, sia sotto forma di pani che di pappe o budini, sono consumati fin dalla prima colazione, insieme con latte, yogurt, formaggi freschi, uova, salumi e marmellate.

Quelli che vi elenco sono i piatti più famosi  che abbiamo sperimentato durante il nostro soggiorno a Copenaghen.

  1. SMØRREBRØD

Sono i tipici sandwich aperti, preparati con pane di segale, rigorosamente spalmato di burro, e ricoperti con ingredienti a piacere, come pesce (aringa, anguilla o salmone), carne (polpette, salumi, patè di fegato) verdure in agrodolce o fresche, uova, insalata o germogli e condimenti vari.

 

 

  1. FRIKADELLER

In assoluto le mie preferite, sono delle polpette dal sapore impareggiabile.

 

 

  1. RØDE PØLSER

Versione danese degli hot-dog, acquistabile in strada nei cosiddetti Pølsevogn, stand che potete trovare un po’ ovunque lungo le strade delle città della Danimarca.

 

 

  1. KARTOFFELSALAT

Siamo di fronte ad una insalata di patate, altamente personalizzabile, leggera e molto gustosa.

 

 

  1. WIENERBRØD

Wienerbrød (letteralmente pane di Vienna) è una parola che comprende tutte i prodotti sfogliati della prima colazione. Fra le brioches più conosciute, la classica girella con crema pasticcera e uvetta, il cosiddetto “danese”, spesso disponibile anche nella variante con gocce di cioccolato, semplice oppure ricoperto di glassa.

  1. ARINGHE

Oggi come quasi cento anni fa, l’ingrediente base della cucina danese è l’aringa. Marinata o in salamoia, l’aringa è, quindi, una costante delle tavole danesi sin dall’era dei vichinghi. La maggior parte dei ristoranti propone una selezione di aringhe come primo piatto, cucinate in tutti i modi possibili ed immaginabili, spesso accompagnati da salse e pane di segale. Noi abbiamo provato l’abbondante buffet del famosissimo Nyhavns Færgekro.

 

 

  1. GLØGG

Il Gløgg è un vin brulè preparato con diverse spezie e bucce di limoni e arance. Si aggiungono anche pezzi di mandorle e uvetta e la miscela viene lasciata per alcuni giorni a macerare. Servito bollente è una bevanda tipica del periodo natalizio.

 

 

 

 

 

Che ne dite, vi stuzzica la cucina danese?

 

 

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT