Una domenica nel cuore della Puglia alla scoperta delle sue meraviglie

This post is also available in: itItaliano enEnglish

Complice una calda domenica di maggio siamo partiti alla volta del cuore della Puglia ed in particolare di Alberobello, Monopoli e Polignano a Mare

Il Trullo

Alberobello

Situata a circa 63 km a sud di Bari, Alberobello è la patria dei trulli, splendide costruzioni coniche utilizzate come abitazioni da tempi antichissimi.
Il mio personale consiglio è quello di perdersi tra le vie del centro e lasciarsi affascinare dal Trullo Sovrano, dalla Parrocchia Sant’Antonio di Padova, dalla Casa d’Amore.
Attualmente la maggior parte dei trulli sono strutture ricettive, relais, musei, enoteche e ristoranti, negozi di souvenir e di artigianato locale.

Inoltre, degni di nota sono i coloratissimi fischietti di terracotta, tanto carini quanto rompi-timpani se utilizzati in maniera convulsa, soprattutto dai bambini (confesso di aver gioito dell’incapacità di Jacopo di fischiare!)

Monopoli

Il porto vecchio di Monopoli

A circa 20 km a nord di Alberobello, sulla costa, sorge Monopoli.
Devo ammettere che Monopoli è stata, per me, una piacevole scoperta.
Il centro storico, che si articola in strette viuzze, archi e vicoletti, è un gioiello di architettura popolare mista a palazzi signorili e splendidi edifici religiosi tra cui spicca la Cattedrale dedicata alla Madonna della Madia, in forte contrasto con il bianco delle abitazioni.

Monopoli - centro storico

Innanzi tutto suggerisco di iniziare la visita di Monopoli partendo dal porto, perchè suggestivo ad ogni ora del giorno; qui si possono ammirare i gozzi, tipiche imbarcazioni locali in legno colorato, rosso e celeste.
Monopoli possiede una delle piazze più grandi d’Italia, Piazza Vittorio Emanuele, risalente al Settecento.
Inoltre, il centro storico offre, inoltre, innumerevoli opzioni culinarie, dalle più rustiche (panini, bruschette/frise) ai più sofisticati piatti della buona tradizione pugliese.

Polignano a mare

Polignano a Mare

Tappa finale della nostra domenica è Polignano a Mare.
La città, appollaiata sull’orlo di una scogliera alta oltre 20 metri, sembra sospesa in quel “blu dipinto di blu” che cantava il suo celebre cittadino, Domenico Modugno.
Il centro storico rivela tracce arabe e bizantine, un susseguirsi di vicoletti, tipiche case bianche e logge a strapiombo sul mare. In aggiunta, ogni singola balconata,  regala paesaggi mozzafiato che si legano a filo doppio con i profumi e le atmosfere proprie del Mediterraneo.

L'oro della Puglia

La passeggiata tra le vie del centro storico è stata interrotta, piacevolmente, da una sosta presso “la casa del mojito”, un piccolo ma caratteristico locale che offre ai propri avventori, un ottimo mojito, in ogni possibile e deliziosa variante.
Al calar del sole decidiamo di rientrare e imboccata la SS16 il paesaggio intorno a noi è incantevole, la sintesi perfetta di natura, storia e colori della mia amata regione.

I colori del tramonto

Commenti

    1. Autore
      del Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.